ROMA

Protagoniste di questo film sono due donne provenienti da due classi sociali diverse. Una appartenente all’alta società borghese e l’altra è la sua domestica. Appartenente diverse ma così simili. Al centro del film è la forza che hanno le donne. Una sposata con una famiglia apparentemente perfetta alla quale non manca nulla. L’altra non sa ancora molto dell’amore. Entrambe sono donne che hanno dovuto fare i conti con le difficoltà che hanno trovato nel corso della loro vita. La prima viene tradita dal marito il quale abbandona non solo la moglie ma anche il tetto coniugale rompendo ogni legame anche con i quattro figli. La seconda invece inesperta dal punto di vista sessuale rimane incinta del ragazzo che stava frequentando ma che appena riceve la notizia scappa e non lascia alcuna sua traccia. Due donne che si danno forza a vicenda. La donna borghese salva la ragazza da uno stato di disperazione e le dá speranza per un futuro migliore accogliendola nella sua casa e offrendole un lavoro me tata e domestica. Dall’altro canto anche la ragazza salva le vite della sua padrona e dei figli a lei affidati. L’aiuta a superare il drammatico momento della separazione e salva letteralmente uno dei figli della sua padrona che stava affogando. Solidarietà femminile, amore, passione, lealtà e disperazione sono gli ingredienti di questa pellicola. Il bianco e nero rende ancora tutto più struggente e affascinante. Cuáron riesce perfettamente con la sua tecnica a trasmettere quello che si nasconde dentro l’animo delle due figure femminili frafili ma allo stesso tempo tenaci.

Rispondi

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: