REBECCA

Una storia d’amore travagliata. Una sorta di favola di Cenerentola trasportata in pellicola: una giovane ragazza di bassa estrazione sociale, che per un evento casuale incrocia il principe azzurro. In questo caso Cenerentola è una dama di compagnia, annoiata dalla solita routine e sottomessa dalla sua padrona. Il principe azzurro è Maxim De Winter, un bell’uomo troppo giovane per essere di già vedovo. Sua moglie infatti ha perso la vita e nel corso della pellicola scopriremo pian piano le dinamiche che si nascono dietro la morte di quest’ultima. I due protagonisti sembrano vivere la perfetta storia d’amore, dall’innamoramento al viaggio di nozze. I due vivono un amore romantico proprio come nelle favole. Questo incantesimo s’interrompe nel momento in cui la giovane ragazza, oramai diventata la signorina De Winter, comincia ad abitare nella dimora di suo marito. Da questo istante in poi, il matrimonio viene messo a dura prova. Iniziano infatti una serie di sguardi, intrighi, superstizioni e tradimenti. Vengono messe alla luce fatti successi tempo addietro ancora non risolti. Risorge, in senso metaforico, la prima moglie, Rebecca. L’attuale signora De Winter deve vivere costantemente con il peso di essere paragonata alla prima moglie. Su di lei occhi continuamente puntanti addosso: quelli delle persone di servizio ma soprattutto quelli della governante che adorava Rebecca e che di conseguenza nutre un profondo astio per la nuova arrivata. 

Riuscirà la giovane donna a togliersi di dosso il fantasma di Rebecca? Faranno luce sui fatti che hanno portato alla morte della prima moglie? La favola d’amore riuscirà a tornare perfetta come un tempo?

Ammirevoli interpretazioni di Armie Hammer nei panni di Max De Winter, di Kristin Scott Thomas nelle vesti di Mrs. Danvers e di Lily James nei panni della signora De Winter.

Comments are closed.

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: