PUZZLE

Una casalinga conduce una vita alquanto ordinaria: un forte legame con religione, accudire figli e marito, sistemare la casa. Non c’è niente di esaltante nella sua vita ma a lei va bene così, non ha pretese e non le crea. Improvvisamente però qualcosa cambia. Ad un compleanno le viene regalato un puzzle. Fin quà niente di stravolgente fin quando Agnes ne viene catturata e colpita dalla sua estrema velocità e bravura. Questo è solo l’inizio della sua rinascita come donna, madre e moglie. Metterà infatti in crisi tutti i suoi legami affettivi preesistenti, si spingerà fino a dove mai avrebbe creduto fino a conquistare la sua nuova personalità. Un banale giocattolo può cambiare le nostre vite? Non è tanto l’oggetto in questione ma il concetto che si nasconde dietro. Superare i nostri limiti, tirare fuori il coraggio che abbiamo dentro, credere in noi stessi e spingerci oltre. La musica è prevalentemente assente. Il film è talmente avvincente, incalzante che non ha bisogno di aiuto da altri elementi per essere “digerito” o condito. Lo spettatore si trova ad essere talmente appassionato alle vicende tanto che comprerebbe un puzzle 😉

Rispondi

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: