L’ALBERO DEL VICINO

Film islandese che ti sorprende passo per passo.
All’inizio ti annoia quasi lo spettatore non capisce dove il regista voglia andare a parare.
Ecco che invece piano piano le vicende cominciando a delinearsi e a creare pathos nell’animo dello spettatore.
Senza svelare troppo posso dire che quello che sembra poi si modifica, ti intriga, ti incuriosisce e ti spiazza. Film apparentemente senza né arte né parte e forse destinato a vivere solo entro piccoli circuiti cinematografici a mio avviso invece meriterebbe più attenzione e merito.

Rispondi

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: