LACCI

Sei attori. Quattro personaggi. Una famiglia. Un matrimonio alla ricerca continua di un equilibrio che non avrà mai pace. Scelta registica interessante caratterizzata da continui passaggi temporali tra passato e presente. Drammatico, intenso, divorante. Sentimenti che ci svuotano dentro che ci interrogano, ai quali non sappiamo dare una risposta valida. La storia di tutti o per lo meno di molti. Una coppia che si sgretola e cerca in tutti i modi di rimanere unita, di ricomporre il puzzle nel corso degli anni. Per i figli? Per abitudine? Per egoismo? Le risposte possono essere molteplici, effetti che si ripercuotono di generazione in generazione. Genitori svuotati portano figli vuoti. Una famiglia rovinata per le loro stessi mani. Interpreti fenomenali che colpiscono dritto al cuore. Luigi Lo Cascio, Silvio Olando, Alba Rohrwacher e Laura Morante nei panni dei genitori Vanda ed Aldo, Giovanna Mezzogiorno e Adriano Giannini nei panni dei figli Anna e Sandro. Sceneggiatura non originale in quanto tratta dall’omonimo romanzo di Starnone. Presentato alla 77esima Mostra del Cinema di Venezia.

Rispondi

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: