LA PAZZA GIOIA

Favoloso. Lo rivederei tante altre volte e questo perchè? Per la sua semplicità nel raccontare due anime così fragili e forti nello stesso tempo usando una linea narrativa sottilissima tra drammone e comicità. “La Pazza Gioia” dice cose serie, importanti che ti fanno salire un nodo alla gola pazzesco e che ti sciolgono ma riesce a stemperare l’atmosfera strappondoti sorrisi per tutta la durata della pellicola. Micaela Ramazzotti è straordinaria, capace a calarsi perfettamente in una storia non sua, in un corpo deluso e rovinato dalla vita ma capace di rialzarsi grazie ad una grande forza interiore, grazie al desiderio di riscatto, grazie al figlio che deve vedere crescere da lontano ma anche grazie alla sua compagna di viaggio interpretata da Valeria Bruni Tedeschi. è soprattutto quest’ultima che fa dell’umorismo la sua arma vincente. Sono davvero pazze? Che cos’è la follia in fondo? Forse è uno stato di complessa normalità dove ci si rintana quando tutto sembra ferirci e nessuno ci puó capire. Le due donne riusciranno pian piano ad instaurare un equilibrio esistenziale, ad imparare a galleggiare nell’oceano della vita.

Rispondi

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: