IL TUTTOFARE

Antonio è un giovane ragazzo, tirocinante in uno studio legale sottovalutato e sottopagato. Il ragazzo si è lasciato immischiare in oscuri affari dal suo professore rischiando la sua stessa vita pur di ottenere un posto di lavoro sicuro e ben ricompensato. Il giovane praticante ha dovuto superare varie sfide ad esempio trattare con importanti mafiosi. Il protagonista tra le varie vicissitudini, ha dovuto anche farsi carico di una giovane ragazza argentina incinta, conoscenza del professore ma che da egli stesso è stata messa da parte. Dopo numerose avventure, Antonio riesce nel suo intento, a portare a termine la sua missione. Sarà riuscito anche a conquistare il posto fisso tanto desiderato? Noi spettatori crediamo di sì! Questo film è il portavoce della situazione professionale che i giovani d’oggi devono affrontare molto spesso. Al fine di ottenere il fantomatico posto fisso, l’inarrivabile contratto a tempo indeterminato, sono a volte “obbligati” a fare scelte poco digeribili solo per realizzare il loro sogno. Cosa chiedono in fondo di così tanto impossibile? Un lavoro che li permetta di vivere sereni insieme alle persone che amano. Un film surreale ma che arriva dritto al punto. Sergio Castellito, nei panni del professore Toti, come sempre usa in maniera fantastica la sua mimica facciale. Nonostante il suo personaggio sia un uomo scorbutico, riesce lo stesso a fare breccia nei nostri cuori. La giovane promessa Guglielmo Poggi nelle vesti di Antonio è una bellissima scoperta. Lo avevo già visto in qualche altra interpretazione ma mai con questa carica esplosiva da protagonista. Da non dimenticare Elena Sofia Ricci, anche lei ci abituato alla sua malleabilità attoriale e anche in questo caso non delude le nostre aspettative. Commedia amara per i temi che tratta ma molto divertente grazie al suo svolgimento ironico. 

Comments are closed.

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: