I SOGNI DEL LAGO SALATO

“I sogni del lago salato” è un docufilm interessante, che ci insegna a conoscere un paese che altrimenti rischiamo di dimenticarcene o di sottovalutare. La sceneggiatura si presenta articolata secondo due linee parallele: una incentrata sulla storia italiana degli anni sessanta e l’altra segue invece le vicende storiche del Kazakistan. Film realizzato per quanto riguarda la parte italiana tramite un’operazione di montaggio date le riprese già esistenti degli anni del boom economico grazie ai cinegiornali dell’epoca e a filmini amatoriali in possesso della famiglia del regista. Per quanto riguarda invece la parte asiatica le riprese sono state girate nelle regioni vicino ad uno dei più grandi laghi del mondo. Oltre questo gioco di parallelismi e scambi, alla sceneggiatura a mio avviso manca di un qualcosa che arricchisca maggiormente il documentario. Scenografia e colonna sonora splendidamente delicate. I movimenti di macchina, soprattutto di paesaggi naturali o cittadini, ti entrano dentro e l’emozione viene caricata dall’elemento musicale fragile e aggraziato.

Rispondi

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: