FIRST MAN

Quanti film sullo spazio sono stati fatti durante la storia del cinema. Se notiamo soprattutto negli ultimi tempi. Voglia di evasione? Desiderio di qualcosa di nuovo? Paura per il futuro? O semplicemente per soddisfare una curiosità scientifica? Uomo e Spazio. L’uomo che intraprende un viaggio verso l’ignoto, la scoperta, verso un sogno. Lo Spazio che lo aspetta, lì fermo, apparentemente tranquillo e immutabile. “The First Man” racconta lo sbarco del primo uomo sulla Luna. Sarà successo veramente? É un invenzione per farci sognare? É frutto di una strategia politica? Prove scientifiche portano avanti la teoria che sia stato tutto costruito, altre invece confermano la veridicità dei fatti. A parte questo dilemma che rimarrà sempre presente, questo film ti porta dentro la vita di Luis Amstrong, nei suoi dolori, nella sue gioie, nella sua missione. Ryan Gosling nella sua apparente plasticità ci svela la storia dell’astronauta più conosciuto e amato dalla società che affronta le stelle, il silenzio, il buio che allo stesso tempo mette inquietudine ma che avvolge e affascina. Tecnicamente fatto bene ma non un capolavoro. Rimane superficiale, manca di qualcosa che ci tiene appesi.

Rispondi

WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: